Ipa – Azienda verde al 100%

Il mondo “Ipa – Alimenti per passione” è espressione di una filiera corta ed efficiente, fondata sulla capacità di riciclare e produrre energia pulita.

L’azienda IPA S.r.l. ha, infatti, realizzato, nella zona agricola di Nepi, un moderno impianto di Biogas che attualmente produce in media 500 Kwh e si prevede di raddoppiarne la produzione grazie al potenziamento ed inserimento di altri motori.
L’energia attualmente prodotta dall’impianto di biogas copre il fabbisogno energetico di tutto lo stabilimento produttivo e delle aziende agricole legate, per questo è possibile dire che tutto il ciclo di produzione del latte non costa all’ambiente nemmeno un Watt di energia.


Cos’è il biogas e come funziona un impianto di produzione.

Il biogas è una miscela di gas ( in prevalenza metano) che si forma spontaneamente dalla decomposizione operata da alcuni tipi di batteri dei residui organici, liquami e scarti dell’agro-industria, che producono anidride carbonica, idrogeno molecolare e soprattutto metano (uno dei gas serra più pericolosi).

Ciclo eco-sostenibile per la produzione del biogas

I moderni impianti di biogas impiegano appositi batteri chiamati “fermentatori” capaci di estrarre grandi quantità di biogas dai rifiuti dal letame, dai residui dei vegetali e dell’agro – industria, evitandone la diffusione nell’ambiente, ed impiegarle nella produzione di energia elettrica.
Grazie all’impiego delle biomasse prodotte dal bestiame e dagli scarti alimentari è possibile produrre energia elettrica in maniera pulita ed eco – sostenibile.

L’energia elettrica così impiegata viene in parte assorbita dall’impianto di produzione della Ipa e in parte immessa nella rete elettrica a vantaggio del Comune di Nepi e delle abitazioni limitrofe.

Ipa – Impianto Biogas.

Vantaggi per l’ambiente e la comunità di Nepi.

I vantaggi per l’ambiente e per la comunità nepesina derivante dall’impiego del biogas sono rilevanti:

Pareggio tra CO2 emessa e quella assorbita: l’anidride carbonica emessa dalla combustione del biogas è la stessa assunta dagli animali indirettamente attraverso le piante; al contrario di quanto avviene per la CO2 prodotta ex-novo con la combustione dei carburanti fossili.

Il metano (componente principale del biogas e prodotto naturalmente dalla decomposizione di vegetali e liquami) viene materialmente intrappolato, impedendone  la diffusione nella troposfera: il metano è uno dei gas – serra più potenti e pericolosi. L’emissione di 1 kg di CH4 per 100 anni equivale ad emettere 21 kg di CO2.

Ipa è oggi una se non la prima azienda in Italia ad aver adottato un metono di produzione interamente integrato ed eco – sostenibile, grazie soprattutto alle sue radici, strettamente legate al mondo agricolo, e all’etica dei suoi fondatori.

Questa voce è stata pubblicata in Azienda Verde. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.